null

BABBUCCE

OCCORRENTE

FILATO = SLIPPERS di LAINES DU NORD; 200 gr, col. a scelta (per un paio di pantofole)
FERRI CIRCOLARI = punte n. 6 con un cavetto da 40 cm e un cavetto da 60 cm
ALTRO = marcapunti d'inizio col.A (MP A), 2 marcapunti di col.B (MP B), ago da lana, spilli, forbici, metro a nastro

SHARE
ABBREVIAZIONI

LD = lato diritto del lavoro
LR = lato rovescio del lavoro
MP = marcapunti
MPI = marcapunti d'inizio
f. = ferro/i
m. = maglia/e
alt. tot. = altezza totale
aum. = aumento
avv. = avviare
col. = colore
dim. = diminuzione
dir. = diritto
es. = esempio
gett. = gettato
ins. = insieme
lav. = lavorare
rip. = ripetere
rov. = rovescio
seg. = seguente

NOTE

Questo modello è adattabile a una taglia del piede dalla 35 alla 41.

Le pantofole sono lavorate a m. rasata in tondo con i f. circolari, iniziando dalla punta. A circa metà del piede si procede con la lavorazione tradizionale, ossia in andata e ritorno fino a completare la parte posteriore del tallone e della caviglia. Al termine, le pantofole andranno cucite prima in punta e poi sul lato posteriore per chiudere il tallone.

Una volta finite, le pantofole risulteranno più grandi del 30% circa, rispetto alla misura della taglia che si desidera realizzare, quindi procedere con l'infeltrimento: avvolgere le pantofole in un asciugamano per facilitare questo processo, poi lavarle in lavatrice a 40 gradi con un programma di lavaggio lungo (non per indumenti delicati) e usando un detersivo senza enzimi nè sbiancanti. Dopo avere completato il lavaggio, mettere in forma le pantofole ancora umide, portandole alla misura desiderata. Per questo passaggio seguire la tabella fornita.

Per i lavaggi successivi procedere con un lavaggio adatto ai capi di lana.

DIFFICOLTÀ: Elevata

MISURE
  • Taglia piede: 35/36
    Lunghezza piede in cm: 21/22
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 28/29

  • Taglia piede: 37/38
    Lunghezza piede in cm: 23/24
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 31,5/32

  • Taglia piede: 39/40/41
    Lunghezza piede in cm: 25/26/27
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 33/34/36
PUNTI IMPIEGATI

PUNTI IMPIEGATI

Maglia rasata diritta in tondo: lav. tutti i giri a dir.

Maglia rasata in ferri di andata e ritorno
1° f. (LD): lav. tutte le m. a dir.
2° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.
Rip. sempre il 1° e il 2° giro.

Chiusura invisibile in tondo:
passare la 1a m del f. sinistro sul f. destro. Accavallare la 2a m. del f. destro sulla 1a m. e lasciarla cadere dalla punta. Ora, dopo avere assicurato il lavoro, tirare insieme i 2 fili (filo del gomitolo e coda del filo di avvio) in modo deciso; la maglia lasciata cadere dalla punta si stringerà e creerà un nodo, formando così la chiusura invisibile e fissando il cerchio. Terminare spostando la 1a m della punta destra sul ferro sinistro, inserire il MP sulla punta destra.

Aumento interno di 1 m. o barrato (= aum DDD): in un f. sul LD, lav. la m. 2 volte, prendendola prima normalmente e poi da dietro (ritorta), infine lasciarla cadere dal ferro.

Aumento a destra sul LD

Aumento a sinistra sul LD

Aumento a destra sul LR

Aumento a sinistra sul LR

Diminuzione a destra (LD): lav. 2 m. ins. a dir.

Diminuzione a sinistra (LD): questa diminuzione è quella conosciuta come “passa passa diritto” (= ppd) -Passare 1 m. a dir. senza lavorla sul f. destro, passare allo stesso modo anche la m. seg., riportare le 2 m. sul f. sinistro così come si presentano e lavorarle insieme a dir. ritorto.

ESECUZIONE

PARTE PRIMA (per tutte le taglie)

1° giro: avv. 20 m. ( 1) e chiuderle in tondo con la tecnica della chiusura invisibile, posizionare il MP A d'inizio giro.

NB: Spostare il MP A e MP B verso l'alto man mano che si procede.

2° giro: lav. 5 m. a dir., inserire 1 MP B, 10 m. a dir., inserire 1 MP B, lav. le ultime 5 m. a dir., terminando al MP A.

3° giro: * lav. tutte le m. a dir. fino a 1 m. prima del MP B, 1 aum DDD, spostare il MP B, 1 aum DDD *, rip. da * a * ancora una volta fino ad arrivare al MP A.

4° giro: lav. tutte le m. a dir. senza aumenti.

Proseguire ripetendo il 3° e il 4° giro in base alle taglie come segue:

- Solo per le taglie 35/36 rip. il 3° e 4° giro per 3 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 32 m. (10° giro).

- Solo per le taglie 37/38 rip. il 3° e 4° giro per 4 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 36 m. (12° giro).

- Solo per le taglie 39/40/41 rip. il 3° e 4° giro per 5 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 40 m. (14° giro).

11° (13° o 15°) giro: lav. tutte le 32 (36-40) m. a dir. per tutto il giro.

Rip. l'11° (13° o 15°) giro fino a raggiungere l'alt. tot. delle relative taglie (misurando dalla punta):

- 12 cm per le taglie 35/36

- 14 cm per le taglie 37/38

- 16 cm per le taglie 39/40/41

PARTE SECONDA

Proseguire la lavorazione con i f. circolari aperti, ossia procedendo con il metodo tradizionale in ferri di andata e ritorno. Togliere il MP A.

NB: i 2 MP B usati nella prima parte dello schema, ora serviranno solo ad individuare visivamente dove inizia la parte frontale della babbuccia e quella sottostante della base, per questo li lasceremo sul lavoro, e durante la lavorazione dei ferri di andata e di ritorno spostarli verso l'alto.

1° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

Nel f. seg. si effettuano 2 aum., di cui 1 inizio lav. (= aum. a sinistra) e 1 a fino lavoro (= aum. a destra).

2° f. (LD): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum a sinistra, lav. a dir. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, in questa taglia per esempio sono 9 m. a dir. (18 m. totali diviso 2 = 9) quindi inserire sulla punta destra il MP A (tolto in questa seconda parte di lavorazione aperta coi f. circolari); ora, Il MP A indica la metà esatta della pianta della babbuccia in cui si effettueranno delle diminuzioni nei giri successivi. Lav. le altre 9 m. a dir., spostare il MP B, lav. a dir. fino alla penultima m., 1 aum. a destra nell'ultima m.

3° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

4° f. (LD): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum a sinistra, lav. a dir. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, proseguire a dir. fino a 3 m. prima del MP A, 1 dim. a sinistra (con la terzultima e la penultima m.), 1 m. a dir., spostare il MP A, 1 m. a dir., fare la seconda dim. a destra (con la seconda e terza m. dopo il MP A), proseguire a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

5° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

6° f. (LD): rip. il 4° f.

7° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

8° f. (LD): rip. il 4° f.

Nel prossimo f. sul LR, si esegue comunque un aum. a sin. a inizio e fine ferro e 1 aum. a destra a fine ferro.

9° f. (LR): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a rov. a sinistra, lav. a rov. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, proseguire a rov. fino a 3 m. prima del MP A, 1 dim. a sinistra (con la terz'ultima e la penultima m.), 1 m. a dir., spostare il MP A, 1 m. a dir., 1 dim. a destra (con la seconda e la terza m. dopo il MP A), lav. a rov. tutte le m. del f. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a rov. a destra sull'ultima m.

10° f. (LD): in questo ferro non si eseguono più le diminuzioni nella pianta della babbuccia. Passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a sinistra, lav. tutte le m. a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

11° f. (LR): rip. il 9° f.

12° f. (LD): in questo ferro non si eseguono più le diminuzioni nella pianta della babbuccia. Passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a sinistra, lav. tutte le m. a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

Continuare a m. rasata diritta fino a raggiungere i cm della taglia che si desidera realizzare (vedere tabella).

CONFEZIONE E RIFINITURE

Chiudere il lavoro con cucitura a catena utilizzando un terzo ferro:

1° passaggio: dividere le m. posizionando la prima metà delle m. sul f. destro e la seconda metà delle m. sul f. sinistro, per facilitare questo procedimento tirare il cavetto all'altezza della metà.

2° passaggio: tenere entrambe le punte del ferro circolare con la mano sinistra.

3° passaggio: far scorrere le m. sulle punte dei ferri.

4° passaggio: tenere vicine le 2 punte in parallelo (LD contro LD).

5° passaggio: impugnare con la mano sinistra un terzo ferro e lav. a ins. a dir. la 1a m. della punta A (punta più vicina a se stessi) e la 1a m. della punta B (posizionata dietro); si ottiene la 1a m. lavorata sul 3° ferro nella mano destra. Proseguire lavorando ins. a diritto la seconda coppia di maglie e ogni coppia di m. successive.

NB: se sul f. era presente un numero di m. dispari, l'ultima m. rimasta si lavora singolarmente.

Dopo avere unito tutte le m., tagliare il filo con la forbice, lasciando una coda di circa 20 cm.

Tallone: piegare la punta inferiore, cucire sul LR circa 4 cm in orizzontale, rimarrà un triangolo in eccesso da tagliare, quindi rifinire con l'ago da lana la parte tagliata.

Punta: usando l'ago da lana, passare l'estremità del filo di avvio attraverso le m. sul LR, per fissarla e nasconderla.

Rifinitura dell'apertura della pantofola: usando i f. circolari con il cavetto da 40 cm e iniziando dal centro davanti, riprendere:

- 40 m. per le taglie 35/36

- 44 m. per le taglie 37/38

- 48/50 per le taglie 39/40/41

Assicurarsi di avere lo stesso numero di m. sui f. (es. 48 m. = 24 m. riprese dalla parte destra e 24 m. riprese dalla parte sinistra della babbuccia).

Lav. 4 giri in totale a m. rasata diritta in tondo e al termine, chiudere il lavoro.

Nascondere tra le m. ogni rimanenza di filo.

null

BABBUCCE

OCCORRENTE

FILATO = SLIPPERS di LAINES DU NORD; 200 gr, col. a scelta (per un paio di pantofole)
FERRI CIRCOLARI = punte n. 6 con un cavetto da 40 cm e un cavetto da 60 cm
ALTRO = marcapunti d'inizio col.A (MP A), 2 marcapunti di col.B (MP B), ago da lana, spilli, forbici, metro a nastro

SHARE
ABBREVIAZIONI

LD = lato diritto del lavoro
LR = lato rovescio del lavoro
MP = marcapunti
MPI = marcapunti d'inizio
f. = ferro/i
m. = maglia/e
alt. tot. = altezza totale
aum. = aumento
avv. = avviare
col. = colore
dim. = diminuzione
dir. = diritto
es. = esempio
gett. = gettato
ins. = insieme
lav. = lavorare
rip. = ripetere
rov. = rovescio
seg. = seguente

NOTE

Questo modello è adattabile a una taglia del piede dalla 35 alla 41.

Le pantofole sono lavorate a m. rasata in tondo con i f. circolari, iniziando dalla punta. A circa metà del piede si procede con la lavorazione tradizionale, ossia in andata e ritorno fino a completare la parte posteriore del tallone e della caviglia. Al termine, le pantofole andranno cucite prima in punta e poi sul lato posteriore per chiudere il tallone.

Una volta finite, le pantofole risulteranno più grandi del 30% circa, rispetto alla misura della taglia che si desidera realizzare, quindi procedere con l'infeltrimento: avvolgere le pantofole in un asciugamano per facilitare questo processo, poi lavarle in lavatrice a 40 gradi con un programma di lavaggio lungo (non per indumenti delicati) e usando un detersivo senza enzimi nè sbiancanti. Dopo avere completato il lavaggio, mettere in forma le pantofole ancora umide, portandole alla misura desiderata. Per questo passaggio seguire la tabella fornita.

Per i lavaggi successivi procedere con un lavaggio adatto ai capi di lana.

DIFFICOLTÀ: Elevata

MISURE
  • Taglia piede: 35/36
    Lunghezza piede in cm: 21/22
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 28/29

  • Taglia piede: 37/38
    Lunghezza piede in cm: 23/24
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 31,5/32

  • Taglia piede: 39/40/41
    Lunghezza piede in cm: 25/26/27
    Lunghezza pantofola in cm (prima di infeltrire): 33/34/36
PUNTI IMPIEGATI

PUNTI IMPIEGATI

Maglia rasata diritta in tondo: lav. tutti i giri a dir.

Maglia rasata in ferri di andata e ritorno
1° f. (LD): lav. tutte le m. a dir.
2° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.
Rip. sempre il 1° e il 2° giro.

Chiusura invisibile in tondo:
passare la 1a m del f. sinistro sul f. destro. Accavallare la 2a m. del f. destro sulla 1a m. e lasciarla cadere dalla punta. Ora, dopo avere assicurato il lavoro, tirare insieme i 2 fili (filo del gomitolo e coda del filo di avvio) in modo deciso; la maglia lasciata cadere dalla punta si stringerà e creerà un nodo, formando così la chiusura invisibile e fissando il cerchio. Terminare spostando la 1a m della punta destra sul ferro sinistro, inserire il MP sulla punta destra.

Aumento interno di 1 m. o barrato (= aum DDD): in un f. sul LD, lav. la m. 2 volte, prendendola prima normalmente e poi da dietro (ritorta), infine lasciarla cadere dal ferro.

Aumento a destra sul LD

Aumento a sinistra sul LD

Aumento a destra sul LR

Aumento a sinistra sul LR

Diminuzione a destra (LD): lav. 2 m. ins. a dir.

Diminuzione a sinistra (LD): questa diminuzione è quella conosciuta come “passa passa diritto” (= ppd) -Passare 1 m. a dir. senza lavorla sul f. destro, passare allo stesso modo anche la m. seg., riportare le 2 m. sul f. sinistro così come si presentano e lavorarle insieme a dir. ritorto.

ESECUZIONE

PARTE PRIMA (per tutte le taglie)

1° giro: avv. 20 m. ( 1) e chiuderle in tondo con la tecnica della chiusura invisibile, posizionare il MP A d'inizio giro.

NB: Spostare il MP A e MP B verso l'alto man mano che si procede.

2° giro: lav. 5 m. a dir., inserire 1 MP B, 10 m. a dir., inserire 1 MP B, lav. le ultime 5 m. a dir., terminando al MP A.

3° giro: * lav. tutte le m. a dir. fino a 1 m. prima del MP B, 1 aum DDD, spostare il MP B, 1 aum DDD *, rip. da * a * ancora una volta fino ad arrivare al MP A.

4° giro: lav. tutte le m. a dir. senza aumenti.

Proseguire ripetendo il 3° e il 4° giro in base alle taglie come segue:

- Solo per le taglie 35/36 rip. il 3° e 4° giro per 3 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 32 m. (10° giro).

- Solo per le taglie 37/38 rip. il 3° e 4° giro per 4 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 36 m. (12° giro).

- Solo per le taglie 39/40/41 rip. il 3° e 4° giro per 5 volte in totale; alla fine degli aumenti si ottengono 40 m. (14° giro).

11° (13° o 15°) giro: lav. tutte le 32 (36-40) m. a dir. per tutto il giro.

Rip. l'11° (13° o 15°) giro fino a raggiungere l'alt. tot. delle relative taglie (misurando dalla punta):

- 12 cm per le taglie 35/36

- 14 cm per le taglie 37/38

- 16 cm per le taglie 39/40/41

PARTE SECONDA

Proseguire la lavorazione con i f. circolari aperti, ossia procedendo con il metodo tradizionale in ferri di andata e ritorno. Togliere il MP A.

NB: i 2 MP B usati nella prima parte dello schema, ora serviranno solo ad individuare visivamente dove inizia la parte frontale della babbuccia e quella sottostante della base, per questo li lasceremo sul lavoro, e durante la lavorazione dei ferri di andata e di ritorno spostarli verso l'alto.

1° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

Nel f. seg. si effettuano 2 aum., di cui 1 inizio lav. (= aum. a sinistra) e 1 a fino lavoro (= aum. a destra).

2° f. (LD): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum a sinistra, lav. a dir. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, in questa taglia per esempio sono 9 m. a dir. (18 m. totali diviso 2 = 9) quindi inserire sulla punta destra il MP A (tolto in questa seconda parte di lavorazione aperta coi f. circolari); ora, Il MP A indica la metà esatta della pianta della babbuccia in cui si effettueranno delle diminuzioni nei giri successivi. Lav. le altre 9 m. a dir., spostare il MP B, lav. a dir. fino alla penultima m., 1 aum. a destra nell'ultima m.

3° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

4° f. (LD): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum a sinistra, lav. a dir. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, proseguire a dir. fino a 3 m. prima del MP A, 1 dim. a sinistra (con la terzultima e la penultima m.), 1 m. a dir., spostare il MP A, 1 m. a dir., fare la seconda dim. a destra (con la seconda e terza m. dopo il MP A), proseguire a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

5° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

6° f. (LD): rip. il 4° f.

7° f. (LR): lav. tutte le m. a rov.

8° f. (LD): rip. il 4° f.

Nel prossimo f. sul LR, si esegue comunque un aum. a sin. a inizio e fine ferro e 1 aum. a destra a fine ferro.

9° f. (LR): passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a rov. a sinistra, lav. a rov. tutte le m. fino al primo MP B, spostare il MP B, proseguire a rov. fino a 3 m. prima del MP A, 1 dim. a sinistra (con la terz'ultima e la penultima m.), 1 m. a dir., spostare il MP A, 1 m. a dir., 1 dim. a destra (con la seconda e la terza m. dopo il MP A), lav. a rov. tutte le m. del f. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a rov. a destra sull'ultima m.

10° f. (LD): in questo ferro non si eseguono più le diminuzioni nella pianta della babbuccia. Passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a sinistra, lav. tutte le m. a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

11° f. (LR): rip. il 9° f.

12° f. (LD): in questo ferro non si eseguono più le diminuzioni nella pianta della babbuccia. Passare la 1a m. senza lavorarla, 1 aum. a sinistra, lav. tutte le m. a dir. fino alla penultima m. del f., 1 aum. a destra.

Continuare a m. rasata diritta fino a raggiungere i cm della taglia che si desidera realizzare (vedere tabella).

CONFEZIONE E RIFINITURE

Chiudere il lavoro con cucitura a catena utilizzando un terzo ferro:

1° passaggio: dividere le m. posizionando la prima metà delle m. sul f. destro e la seconda metà delle m. sul f. sinistro, per facilitare questo procedimento tirare il cavetto all'altezza della metà.

2° passaggio: tenere entrambe le punte del ferro circolare con la mano sinistra.

3° passaggio: far scorrere le m. sulle punte dei ferri.

4° passaggio: tenere vicine le 2 punte in parallelo (LD contro LD).

5° passaggio: impugnare con la mano sinistra un terzo ferro e lav. a ins. a dir. la 1a m. della punta A (punta più vicina a se stessi) e la 1a m. della punta B (posizionata dietro); si ottiene la 1a m. lavorata sul 3° ferro nella mano destra. Proseguire lavorando ins. a diritto la seconda coppia di maglie e ogni coppia di m. successive.

NB: se sul f. era presente un numero di m. dispari, l'ultima m. rimasta si lavora singolarmente.

Dopo avere unito tutte le m., tagliare il filo con la forbice, lasciando una coda di circa 20 cm.

Tallone: piegare la punta inferiore, cucire sul LR circa 4 cm in orizzontale, rimarrà un triangolo in eccesso da tagliare, quindi rifinire con l'ago da lana la parte tagliata.

Punta: usando l'ago da lana, passare l'estremità del filo di avvio attraverso le m. sul LR, per fissarla e nasconderla.

Rifinitura dell'apertura della pantofola: usando i f. circolari con il cavetto da 40 cm e iniziando dal centro davanti, riprendere:

- 40 m. per le taglie 35/36

- 44 m. per le taglie 37/38

- 48/50 per le taglie 39/40/41

Assicurarsi di avere lo stesso numero di m. sui f. (es. 48 m. = 24 m. riprese dalla parte destra e 24 m. riprese dalla parte sinistra della babbuccia).

Lav. 4 giri in totale a m. rasata diritta in tondo e al termine, chiudere il lavoro.

Nascondere tra le m. ogni rimanenza di filo.

Menu